Tursiope

Tursiope
Tursiops truncatus 

Lunghezza max: 3 m circa.
Corporatura tozza e possente.
Colore grigio più scuro sul dorso con possibili sfumature più chiare.
Ventre bianco.
Si incontra in acque costiere, anche in gruppi di una decina di individui.

tursiope

Disegno tratto da: http://www.minambiente.it/sites/default/files/archivio/biblioteca/qcn_14.pdf      

Presenza in Golfo di Trieste

E’ sicuramente la specie più frequente in Golfo e i dati degli avvistamenti riportati nel database di Miramare dal 1990 ad oggi indicano che il Tursiope viene avvistato in media circa 4 volte l’anno. Trattandosi di un dato medio si evince come ci siano stati anni in cui non si sono avute e altri in cui se ne sono avute più di quattro. Occorre comunque ricordare che il fatto che non ci siano state segnalazioni non implica automaticamente che non ci siano stati passaggi di cetacei in Golfo, semplicemente non sono stati avvistati o non è stata fatta segnalazione alla Riserva.
Delle segnalazioni pervenute nel 2014 per la specie Tursiops truncatus, alcune erano relative ad una coppia di individui adulti osservati più volte sia nella zona antistante le mitilicolture all’altezza di Duino e Sistiana sia nelle vicinanze della Riserva. Grazie alla fotoidentificazione e allo scambio di foto e segnalazioni con i biologi sloveni dell’associazione Morigenos, si è potuto riconoscere i due individui già fotografati nella stessa zona più volte anche nel 2013: si tratta infatti di due giovani, un maschio chiamato Georgios e una femmina detta Armani, seguiti già da tempo dai ricercatori sloveni. Analogamente un grosso esemplare adulto fotografato da alcuni partecipanti alla regata velica “Barcolana” è risultato essere Ace, un tursiope avvistato e fotografato molte altre volte nelle acque slovene del Golfo e quindi ben conosciuto dai biologi dell’associazione Morigenos che in oltre dieci anni ha censito e catalogato oltre un centinaio di individui che frequentano il sito più o meno regolarmente .