Osservazioni ornitologiche

scoglio utmar

L’Area Marina Protetta di Miramare ospita un buon numero di specie marine e acquatiche, in particolare durante lo svernamento e le migrazioni.
Tra il 2010 e il 2014 sono state osservate, nel corso dei monitoraggi standardizzati, 37 specie di uccelli acquatici.
Il numero minimo di specie si riscontra durante il periodo riproduttivo (maggio, giugno e luglio), mentre la massima ricchezza viene raggiunta durante le migrazioni (novembre e marzo) e lo svernamento. Il mese più ricco risulta marzo con 18 specie.
Escludendo le entità meramente in transito, sono state osservate ben 11 specie dell’allegato I della Direttiva Europea “Uccelli”, quindi meritevoli di speciali misure di conservazione: Strolaga minore e mezzana, Svasso cornuto, Berta maggiore e minore, Marangone dal ciuffo, Gabbiano corallino, Gabbianello, Beccapesci, Sterna comune e Martin pescatore.
Solamente il Marangone dal ciuffo e il Gabbiano reale sono osservabili in tutti i mesi dell’anno mentre il Gabbiano comune è stato rilevato in 11 mesi. Il Gabbiano reale è l’unica entità nidificante con un massimo di 4 nidi rilevati, a cui è possibile aggiungere l’introdotto Germano reale. Tale scarsità è sintomatica della ridotta idoneità del sito per la riproduzione degli uccelli acquatici.
La costa alta della provincia di Trieste ospita in genere poche specie marine e acquatiche nidificanti anche per la forte antropizzazione del territorio. Tale numero risulta leggermente più elevato nelle più selvagge “Falesie di Duino”.