Sabato 8 ottobre: escursione gratuita per conoscere i terrazzamenti di Contovello

Conservazione del valore storico e culturale, esplicazione di funzioni ambientali e idrogeologiche, miglioramento della qualità della vita attraverso produzioni agroalimentari di qualità, senso di appartenenza e sviluppo sostenibile: questi sono i risultati di una efficace tutela dei paesaggi terrazzati.

Dopo il primo incontro mondiale, organizzato ad Honghe in Cina nel 2010 e il secondo a Cuzco in Perù, sarà l’Italia – a Venezia e a Padova - ad ospitare il 3° meeting organizzato dall’Alleanza Mondiale per i Paesaggi Terrazzati, sul tema “Terraced Landscapes: Choosing the Future”.

pastino contovello

Domenica 9 ottobre inizierà a Trieste la sessione locale dell’incontro internazionale organizzata grazie a una collaborazione tra il WWF Italia, il WWF Trieste e il Dipartimento di Studi Umanistici – Geografia - dell’Università di Trieste e il contributo dell'#AMPMiramare.
Negli ultimi decenni i terrazzamenti sono stati poco apprezzati e valorizzati e anche se alcuni di essi hanno ricevuto riconoscimenti internazionali (in Italia le Cinque Terre e la Costiera Amalfitana, inseriti nella Lista dei Patrimoni dell’Umanità UNESCO), molti paesaggi terrazzati rimangono abbandonati o si trovano a fronteggiare rischi di crollo, banalizzazione, urbanizzazione pervasiva, perdita del loro sapere intangibile e del patrimonio spirituale che ad essi si connette.
Il terzo Incontro mondiale sui Paesaggi Terrazzati intende dare un forte impulso all’impegno internazionale per proteggere e valorizzare questi paesaggi nella loro polifunzionalità.

Per coinvolgere il pubblico in questo importante evento (che nelle sessioni seminariali è riservato agli addetti ai lavori) sabato 8 ottobre WWF AMP Miramare organizza una passeggiata naturalistica guidata gratuita attorno al colle di Contovello per adulti e famiglie, proposta grazie al contributo della Provincia di Trieste.
La passeggiata è la seconda escursione autunnale promossa dall'AMP per scoprire un tratto della Riserva MaB UNESCO di Miramare e della Costiera Triestina, istituita negli Anni Settanta e recentemente ampliata e comprende buona parte della fascia costiera del Carso tra Barcola ed Aurisina.

L’escursione partirà da Contovello e incontrerà una prima zona di pastini (terrazzamenti) abbandonata da tempo, e oggi ricoperta da un non comune bosco di carpini bianchi.
Si proseguirà lungo un sentiero in quota tra coltivi a vite e boschi quercini, fino ad una zona dove i vigneti sono stati ripristinati recentemente e dove si incontra il limite tra l'arenaria delle colline triestine e il calcare del Carso.
Si ritornerà infine alla partenza con un percorso ad anello attraverso boscaglie e la pineta a pino nero del ciglione carsico.
L’escursione, di livello turistico e adatta a tutti, darà modo di apprezzare il paesaggio terrazzato tipico della Costiera triestina, caratterizzata, in alcuni suoi tratti, da una morfologia di grande rilevanza paesaggistica e naturalistica, conseguente a una scelta insediativa e di colture agricole di eredità secolare a riparo dal freddo vento di bora. Anni di abbandono hanno reso quasi indistinguibile il suo ordito di muri a secco prevalentemente in pietra arenaria, con scalinate, recinzioni e collegamenti pedonali che il naturale rimboschimento e il progressivo crollo hanno reso oggi quasi inaccessibili.

NOTE: L’escursione ha carattere naturalistico, e durante la stessa saranno frequenti le soste per le spiegazioni della guida e l’osservazione di fauna e flora, pertanto è vivamente consigliato portare con sé il binocolo.

INFO e PRENOTAZIONI: La passeggiata è gratuita fino ad esaurimento posti grazie al sostegno della Provincia di Trieste MA è NECESSARIA l’iscrizione lasciando nome, cognome e recapito telefonico alla Segreteria, chiamando lo 040 224147 int.3 dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 13, o inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.