Domenica 25 settembre: escursione nella riserva dell’UNESCO sotto casa!

Riprendono gli appuntamenti per conoscere le meraviglie del nostro territorio tutelate dall’UNESCO. Domenica 25 settembre, WWF AMP Miramare organizza la prima escursione autunnale per scoprire un tratto della Riserva MaB di Miramare della Costiera triestina.


L’itinerario inizia dal paese di Santa Croce/ Križ, e, lasciandosi alle spalle le ultime case, imbocca un comodo sentiero che corre sul ciglione attraverso il bosco di pino nero, toccando la vedetta Slataper e il monte S. Primo, dove si apre un panorama molto ampio sul Golfo di Trieste, dall'Istria alle lagune di Grado e Marano.
Il cromatismo della vegetazione autoctona con forte impronta mediterranea, e tratti a roverella, leccio e scotano, introduce il cambio di stagione, evidenziato dalla prolungata siccità estiva; inoltre il periodo migratorio forse ci consentirà di osservare alcune specie che arrivano ed altre che si preparano alla partenza.

NOTE: L’escursione ha carattere naturalistico, e durante la stessa saranno frequenti le soste per le spiegazioni della guida e l’osservazione di fauna e flora, pertanto è vivamente consigliato portare con sé il binocolo.

ZECCHE: Sul territorio interessato dall’escursione è possibile incorrere nella presenza di zecche: l’Azienda Sanitaria consiglia di indossare un abbigliamento appropriato, di colore chiaro (che rende più evidente la presenza delle zecche), in grado di coprire quanto più possibile il corpo (pantaloni lunghi infilati nei calzettoni e camicia a maniche lunghe infilata nei pantaloni) e proteggere i piedi con scarpe alte sulle caviglie, ed eventualmente di utilizzare appositi repellenti chimici spray per ridurre il rischio di essere morsi dalle zecche.

INFO e PRENOTAZIONI: La passeggiata è gratuita fino ad esaurimento posti grazie al sostegno della Provincia di Trieste MA è NECESSARIA l’iscrizione lasciando nome, cognome e recapito telefonico alla Segreteria, chiamando lo 040 224147 int.3 dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 13, o inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.